Strisce blu a Ponte Milvio

Il documento che segue è stato consegnato al Presidente del Municipio Daniele Torquati in occasione dell’incontro organizzato dal Coordinamento dei Comitati del Municipio XV.

Ponte Milvio : richiesta introduzione strisce blu

In vista dell’imminente approvazione del nuovo Piano generale del traffico urbano  di Roma Capitale, i residenti nell’area di Ponte Milvio,  rappresentati dal comitato “Abitare Ponte Milvio” ritengono necessario e urgente che nell’area centrale del quartiere sia introdotta la fascia  blu per i parcheggi delle auto.
Le condizioni di viabilità e di circolazione  di mezzi e persone in tutta la zona, ma segnatamente in  alcuni punti critici, l’intera piazza di Ponte Milvio, l’inizio della via Cassia e il primo tratto della via Flaminia, hanno raggiunto un picco di invivibilità.

Porte Milvio è un quartiere storico, di pregio su cui si è abbattuta negli ultimi anni una “movida” senza freni e controlli, che ha determinato uno stravolgimento del fragile tessuto urbanistico.
Principale causa del profondo degrado è la sosta selvaggia delle auto e l’assoluta inosservanza dei divieti esistenti che  generano insopportabile rumore,  inquinamento e pesanti disagi negli spostamenti delle persone.
Provvedimenti già introdotti sperimentalmente ,come l’istituzione serale di un isola pedonale, si sono rivelati inadeguati se non peggiorativi.
Più efficace potrebbe essere invece l’introduzione,  così come avvenuto nel contiguo quartiere Flaminio, di una zona a sosta tariffata (strisce blu) che comportando una maggiore rotazione nella permanenza dei veicoli e un controllo più frequente degli ausiliari del traffico potrebbe efficacemente alleggerire la pressione della circolazione  in tutta la zona.
Il comitato “Abitare Ponte Milvio” confida che questa sua richiesta venga adeguatamente rappresenta agli organismi preposti all’elaborazione del nuovo Piano Generale del Traffico Urbano la cui approvazione  è prevista nella riunione della giunta capitolina  a fine mese.
A sostegno della richiesta si segnala che la ”Indagine sulla qualità della vita e la mobilità nell’area di Ponte Milvio” realizzata nel gennaio del 2012 dal comitato “Abitare Ponte Milvio” ha registrato il forte favore dei residenti verso l’istituzione delle strisce blu. Per la precisione, l’accurata indagine  evidenziò che il 43% degli intervistati era “molto favorevole”, il 33% “favorevole”, mentre solo il 14% del campione si dichiarò contrario. Non si ritieni che queste valutazioni siano nel tempo mutate per cui, a giudizio del Comitato va al più presto adottato questo importante strumento di contrasto alla sosta selvaggia e d’ausilio alla speditezza della viabilità.
Si ricorda che già dalla scorsa  Consigliatura , in Commissione Lavori Pubblici , fu richiesta e dibattuta per Ponte Milvio la questione “strisce blu”, ma seguì inerzia. Non ci si adoperò per agevolare l’iter con il Comune né si richiese una valutazione o uno studio puntuale al XX Corpo di Polizia Municipale.
Il Comitato si augura che un tale comportamento non si ripeta e che la sosta tariffata
possa essere studiata nelle modalità più idonee all’area abbinandola,
eventualmente,  al piano di massima  occupabilità  del suolo pubblico, a cui è stato appena preposto un tecnico ad hoc designato dal Municipio,  e quindi prontamente adottata .
Questa ulteriore e peggiorativa circostanza, inoltre, va ad aggiungersi alla situazione di “normale” quotidianità della piazza, dove per tutta la giornata il caos e la confusione sono padroni incontrastati del luogo devastato da un uso improprio degli spazi.

16 gen.14

Un pensiero su “Strisce blu a Ponte Milvio

  1. Bene facciamo partire, non dico il cronometro ma, almeno, il conta settimane. Qui non ci sono grossi investimenti a rendere difficoltoso il progettino. Serve determinazione e capacità nel rapportasi con gli enti municipali deputati o frapponenti alla bisogna e procedere alla realizzazione dell’obiettivo. Questo delle strisce blù potrebbe essere addirittura visto, per la Giunta Municipale come un esercizio, una facile esercitazione di concretezza per passare dall’inazione pregressa alla realizzazione fattuale. Ci proviamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Inserisci le parole che vedi nella casella, nello stesso ordine e separate da uno spazio (Guida)