Verbale dell’Assemblea del 9 aprile 2013

VERBALE

PRESENTI n° 16 associati.

ORDINE DEL GIORNO:

  1. Relazione dei portavoce circa l’attività svolta ( struttura Gone, via Riano, contatti con AMA, manifestazione Comitato via Gradoli, incontro con f.f. del Presidente del Municipio etc).
  2. Richieste da sottoporre ai candidati Sindaco e Presidente del Municipio in occasione di un prossimo incontro promosso dal neo coordinamento dei Comitati del Municipio XV (ex XX) e iniziative del medesimo.
  3. Registrazione del Comitato Abitare Ponte Milvio.
  4. Estensione dei modi di comunicazione agli associati privi di indirizzo elettronico e cellulare.
  5. Uso del Blog Abitare Ponte Milvio insoddisfacente.
  6. Varie.

1 – Eduardo introduce riferendo circa l’esposto presentato alla Polizia Locale nel mese di novembre scorso e l’inconcludente iter burocratico che ne è conseguito, ove si dimostra che le amministrazioni pubbliche sono gestite da persone che si dilettano a rimpallarsi le responsabilità tale che dopo circa sei mesi dalla richiesta non si vede una risposta conclusiva per un elementare accesso ad atti pubblici.

Su via Riano riferisce Maddalena che a seguito di contatti indica la via da seguire per ottenere l’istallazione di “parapedonali”, meglio “dissuasori di sosta”. Essendo via Riano , via Flaminia e viale di Tor di Quinto strade di grande viabilità la competenza è comunale (Simu) previo sopraluogo della Polizia Locale (ufficio UITS) . Pertanto seguiremo l’iter suddetto.

L’AMA ha risposto alla nostra lettera in modo insoddisfacente analizzando quello che fa e tralasciando quello che non funziona come il numero dei cassonetti di raccolta differenziata e quindi si propone una risposta articolata che evidenzi la mancanza di coordinamento AMA. Polizia Municipale.

Dai contatti con il Comitato Residenti del Centro Storico abbiamo appreso la vicenda di via Giulia dove è in atto un tentativo di una vera e propria cementificazione ad opera di privati (soc.Cam) cioè la costruzione di un albergo 5 Stelle, 28 appartamenti di lusso, garage interrato di 5 piani etc nell’area derivata dal noto, folle, sventramento piacentini ano e avverso cui abbiamo come Comitato sottoscritto l’appello firmato da un gruppo di esponenti della cultura.

Paolo ed Eduardo riferiscono e sottolineano che il nostro Comitato è parte attiva del gruppo ristretto che si è costituito in Coordinamento per la tutela di via Giulia al fine di decidere ed attivare tutte le necessarie iniziative a difesa della storica via, contatti con i media (giornali e TV), diffide agli Enti (Comune e Ministero per i Beni e le Attività Culturali in primis), azioni legali.

Si ricorda l’appello alla solidarietà col Presidente del Comitato di via Gradoli in seguito al vergognoso atto di intimidazione messo in atto da sconosciuti e pubblicato sul nostro blog.

Paolo ed Eduardo riferiscono circa l’incontro avuto con l’Assessore Comunale Gasperini, in veste di f.f. del Presidente Giacomini esonerato dall’incarico con mozione di sfiducia del Consiglio Municipale, al quale sono state sottoposte le richieste che seguono, già pubblicate sul blog alla voce VARIE:

1 – Attuazione del “processo partecipativo” come da D.C. n°57/2006.

2 – No a nuove licenze commerciali per esercizi gastronomici nella zona di Ponte Milvio.

3 – Degrado e caos della mobilità in via Riano. Minimo intervento con dissuasori di sosta.

4 – Eliminazione dei plateatici fissi dei dehors di via Flaminia

5 – Ultimo scempio della piazza,il chiosco di vestiti usati sul marciapiede di fronte all’ex Gianfornaio, da togliere.

Seguono vari interventi circa la costruzione in atto in via Riano di cui non è dichiarata la destinazione d’uso, circa la fermata della linea Atac all’inizio della via Cassia ingombrata da auto parcheggiate, circa l’OSP (Occupazione di Suolo Pubblico) dei marciapiedi del piazzale che dovrà essere oggetto dell’azione del nostro Comitato. Alessia riporta voci circa la possibilità che il chiosco davanti all’ex Gianfornaio, ultima offesa alla vivibilità del piazzale, venga rimosso per l’azione di denuncia dei proprietari del nuovo locale in allestimento che vorranno avere la disponibilità del marciapiede antistante.

2 – I quattro Comitati presenti al Coordinamento XX hanno deciso di chiedere l’incontro con i candidati Sindaco e Presidente del Municipio successivamente al 10 maggio p.v. Le “DOMANDE CIVICHE” del nostro Comitato sono in allegato.

3 – La registrazione del nostro Comitato viene sottoposta dai Portavoce al Direttivo osservando come si incontrino difficoltà ad essere riconosciuti presso uffici ed enti ed in eventuali azioni legali. Eventuali costi (circa 90 €) dice alessia. Bruno fa presente il pericolo di burocratizzazione, ulteriori compiti con riduzione del tempo a disposizione. Si rimanda la decisione.

4 – Si decide di ovviare con il passa-parola fra associati escludendo di affrontare spese postali.

5 – I Portavoce rivolgono un invito ai presenti ad utilizzare il blog anche con informazioni circoscritte. Bruno sottolinea l’importanza di inserire sul blog l’avanzamento di tutte le nostre iniziative, dare notizia sulle tappe che scandiscono i diversi problemi affrontati e aprire un dialogo con i lettori del blog. Pirjo esprime alcune priorità circa la cultura, il verde, lo sport e la pulizia. Bisognerebbe pretendere un ufficio di riferimento, uno sportello del cittadino come nel suo paese, la Finlandia.

6 – Paolo ed Eduardo riferiscono di un incontro avuto con una giornalista di Paese Sera che sta preparando un articolo molto circostanziato, non occasionale, sulla situazione di Ponte Milvio che verrà pubblicato su giornale on-line a fine mese. Seguono interventi di Marisa a rinnovare la denuncia del degrado della nostra zona e di Caterina che stigmatizza la intollerabile situazione creatasi lunedì scorso in occasione di una partita di calcio che ha visto il piazzale ridotto a campo di battaglia con conseguente paralisi del traffico, situazione che si ripete spesso e per la quale dovremmo chiedere un incontro con le autorità preposte.

I PORTAVOCE DEL COMITATO .

27 aprile 2013

.

Inserisci le parole che vedi nella casella, nello stesso ordine e separate da uno spazio (Guida)