Incontro con l’Assessore Dino Gasperini Presidente f.f. del Municipio Roma XV (ex XX)

Nelle settimane passate si era svolto un incontro tra diversi Comitati del Municipio finalizzato a individuare azioni comuni e, soprattutto, selezionare gli argomenti principali da sottoporre, prioritariamente, al Presidente f. f., Dino Gasperini Assessore alla Cultura del Comune e, successivamente, ai candidati per il nuovo Consiglio municipale e agli aspiranti Sindaco.

Su richiesta di questo neo-coordinamento dei Comitati del Municipio Roma XV,   abbiamo ottenuto un incontro con l’Assessore alla Cultura del Comune di Roma nella sua veste di supplente del Presidente Giacomini, defenestrato con voto di sfiducia da parte del Consiglio Municipale in data 4 marzo u.s.

Sono state illustrate le urgenze maggiormente emergenti del territorio, la soluzione delle quali possa essere comunque compatibile con i soli due mesi (e poco più) che il f.f. avrà a disposizione del suo operato. Quindi, sono state presentate specifiche richieste di area dal Comitato Cittadino Roma XX, dal Comitato K.Wojtyla, dall’Assocommercio Roma Nord, rappresentati rispettivamente da Grazia Salvatore, Erminio D’Agostino e da Giovanna Marchese Bellarota, riguardanti problemi della mobilità, del sorgere preoccupante di numerose case da gioco con relativa invadente pubblicità cartellonistica nella zona nord del municipio, dal degrado viario e ambientale della zona di Valle Muricana abbandonata a se stessa, dalla presenza di grosse strutture commerciali (vedi Trony), indebitamente installate in deroga al regolamento Regionale, per non parlare della cubitale insegna luminosa dello stesso Trony, non completamente autorizzata, in dispregio dell’ambiente.
Abbiamo constatato attenzione da parte di Gasperini, il quale, pur impegnandosi sui temi trattati, ha tenuto a ricordare i limiti imposti dal  poco tempo a disposizione.
Come Portavoce del Comitato Abitare Ponte Milvio, premettendo su tutto la richiesta di ascolto e di rispetto per il processo partecipativo, abbiamo illustrato i problemi non oltre rinviabili relativi al degrado diffuso dell’area di Piazzale Ponte Milvio, chioschi, no a nuove licenze di somministrazione, dehors, via Riano, movida. Affinchè non fossero dimenticate le nostre parole, abbiamo consegnato all’Assessore Gasperini il seguente promemoria.

Premettiamo che le richieste sottoelencate sono state già avanzate con ben tre INTERROGAZIONI  CIVICHE , dirette al già Presidente Giacomini,regolarmente protocollate presso il Consiglio Municipale,e che non sono state degnate di risposta alcuna. Desideriamo riproporle, sempre secondo il principio ispiratore della nostra azione civica di dare un supporto conoscitivo agli amministratori del territorio, a Lei, in forma molto ridotta stante il tempo limitato a disposizione per la loro realizzazione.
1 – Attuazione del “processo partecipativo” come da D.C. n°57/2006.
2 – No a nuove licenze commerciali per esercizi gastronomici nella zona di Ponte Milvio.
3 – Degrado e caos della mobilità in via Riano. Minimo intervento con dissuasori di sosta.
4 – Eliminazione dei plateatici fissi dei dehors di via Flaminia
5 – Ultimo scempio della piazza,il chiosco di vestiti usati sul marciapiede di fronte all’ex
     Gianfornaio, da togliere.

Eduardo Micheletti e Paolo Salonia

 

 

Inserisci le parole che vedi nella casella, nello stesso ordine e separate da uno spazio (Guida)