La torretta sgarrupata….

Nonostante la segnalazione al “quadrilatero” municipale dove ho avuto modo di parlare direttamente col Presidente Giacomini (?) (almeno così mi hanno detto), da diversi mesi non si provvede a riparare il muro adiacente alla torretta valadieriana di Ponte Milvio ed a eliminare quella orribile recinzione in plastica arancione che, oltre al suo compito dovuto di salvaguardare l’incolumità dei passanti, configura un’indebito e  indecente accumulo di rifiuti oltre ad impedire l’accesso alle rastrelliere per biciclette  ivi istallate. Altro elemento indebito e ancor più indecente, il cartellone pubblicitario che insiste orrendamente a deturpare l’immagine della torretta vetusta di storia e di memorie.
E’ inutile pretendere dai nostri attuali amministratori un pò di sensibilità alle espressioni della nostra passata, ma grande, cultura architettonica?
La colpevole mancanza di un regolamento della cartellonistica pubblicitaria partorisce questi mostri e lascia mano libera all’abuso e all’illegalità.

Eduardo

Un pensiero su “La torretta sgarrupata….

  1. Caro Eduardo, rebus sic stantibus, e dall’altra sponda, di competenza del II Municipio, le cose hanno pari attenzione: accatastamenti di materiale di riporto, Giovanni Nepomiceno in precario equilibrio, le radici del fico nel primo pilone che minano il millenario nostro ponte.
    Dobbiamo avere costanza e speranza nell’opera (come diceva il poeta “io sono un cinico che ha speranza in quel che fa”. Vincenzo Cardarelli)

I commenti sono chiusi.

Inserisci le parole che vedi nella casella, nello stesso ordine e separate da uno spazio (Guida)