Verbale dell’Assemblea del 22 gennaio 2013

PRESENTI  n° 19 associati e Marco Tolli, Consigliere Municipale del PD.

L’o.d.g. è il seguente:

  1. Comunicazioni dei Portavoce sull’attività svolta e quella in prospettiva
  2. Situazione “interrogazioni civiche” rivolte al Presidente della Giunta Municipale e individuazione azioni necessarie
  3. Problema rumore
  4. Questione “liste civiche” e coordinamento con altri Comitati
  5. Presentazione iniziative di altri Comitati, Coordinamenti, Associazioni alle quali il Comitato intende aderire
  6. Il  blog del Comitato Abitare Ponte Milvio
  7. Il punto sui Gruppi di Lavoro
  8. Varie

PUNTI 1 e 2 – Paolo ed Eduardo riferiscono circa la ricerca effettuata per trovare un organismo di difesa avverso le inadempienze delle  amministrazioni  pubbliche quale il Difensore Civico che esiste solamente a livello regionale, quello Comunale essendo stato abolito dal Sindaco Allemanno in favore della Porta dei Diritti, organo semiprivato, al quale ci siamo rivolti ricevendo come suggerimento di informare il Sindaco oppure ricorrere al Tar. Abbiamo scartato i suggerimenti essendo il nostro intento  di trovare una difesa di carattere amministrativo e di accesso non costoso. Il prossimo tentativo sarà presso la Procura della Repubblica all’Ufficio Primi Atti prima di arrenderci e considerare le Interrogazioni un’arma spuntata. La questione è stata pubblicizzata  sul blog Vigna Clara dove si è stabilito un contatto con  un Consigliere dell’opposizione affinché la questione venga portata in Consiglio Municipale dove il nostro Comitato si presenterà numeroso e battagliero. Abbiamo incontrato una Ricercatrice del Censis, richiesti per un’intervista  finalizzata ad una ricerca sulla “movida” quale fenomeno sociale in molte città italiane ed estere. Ne riferiremo sul nostro blog quanto prima. Paolo riferisce circa il mandato del Comitato Direttivo di tenere contatti con gli altri Comitati del XX Municipio al quale proposito è stata inviata una lettera di primo contatto al Comitato Cittadino XX e sottolinea la necessità di essere più presenti nell’area di Ponte Milvio e di riprendere il tema della Occupazione di Suolo Pubblico. La biblioteca a Ponte Milvio continua ad essere un punto di interesse ma di non facile soluzione. Il Centro Anziani di via della Farnesina, segnalato da Rita, non ha spazi adeguati così come risulta inidoneo lo spazio del Mercato destinato a Ufficio Anagrafico e mai entrato in funzione per l’inerzia della nostra amministrazione Municipale. Si prospetta come possibile soluzione quella di uno spazio nell’ITIS Bernini il cui Preside si è mostrato favorevole e interessato, ma non nell’immediato, essendo gran parte della struttura in pessime condizioni generali, bisognosa di interventi di manutenzione. Eduardo propone che le assemblee siano tenute non a scadenza mensile ma settimanale (ogni 5) al fine di mantenere fisso il giorno della settimana, il martedì. Il calendario delle assemblee ci è richiesto dal Preside. M.Tolli richiesto da Eduardo di intervenire, nella sua qualità di Consigliere, sulla questione Interrogazioni con risposta evasiva del Presidente Giacomini, informa l’assemblea che l’opposizione ha presentato un’interrogazione in aula e consiglia di porre la questione alla Commissione Trasparenza del Comune, al Segretario Generale e p.c. a Giacomini chiedendo se la risposta ricevuta è coerente con le indicazioni istituzionali. Inoltre alle riunioni del Consiglio si possono porre domande con risposta immediata.

PUNTO 3 – RUMORE. Alessia riferisce circa i contatti col Comitato Residenti Centro Storico e la consulenza dell’ing. Romani per una bozza di delibera, da proporre al Comune, di Regolamento della legge che preveda anche il rumore antropico. Servono 5.000 firme per la proposta ds presentare entro metà febbraio.

PUNTI  4  e 5 – Paolo ricorda come abbiamo deciso di non far parte di una lista municipale per continuare ad essere espressione della società civile pur confermando la nostra totale disponibilità ad incontrarsi con gli altri Comitati e associazioni del territorio e proponendo un Coordinamento dei Comitati del XX Municipio.

PUNTO 6 – Il blog Abitare Ponte Milvio è attivo e risponde all’indirizzo  www.abitarepontemilvio.com. E’ costituito da una “presentazione” che  invita alla partecipazione ricordandone la funzione e il modo di usarlo, segue un “editoriale” che sottolinea l’attività e le finalità del nostro Comitato, sono pubblicate e raccontate le vicende delle prime due Interrogazioni. Si invitano associati e non a frequentarlo.

PUNTO 7 – Si elencano i Gruppi di Lavoro sottolineando l’esigenza che operino e invitando gli associati a partecipare.

  • Cosa fare per Ponte Milvio – Erica + Franca
  • AMA e raccolta rifiuti – Manuela + Susanna
  • Contatto con i Comitati e Rumore – Alessia
  • Occupazione di Suolo Pubblico – Marisa + Rita
  • Biblioteca – Pirjo

Paolo informa dell’iniziativa “Salviamo il paesaggio” presso la Casa dell’Architettura che ha visto ampia partecipazione. I promotori propongono che ciascun cittadino o Comitato invii una lettera al Sindaco per contrastare la cementificazione e il consumo di suolo agricolo che viene costantemente ridotto. Si può documentare con schede  precompilate ed accompagnate da fotografie, o altro, tutti i casi di abuso edilizio e di ciò che non funziona nel territorio.

Pirjo racconta quanto avviene nel Parco Reggiani al laghetto di Tor di Quinto dove è stato costruito un asilo nido, un ristorante ed attrezzature varie sportive. L’asilo non è ancora aperto.

Eduardo sottolinea la difficoltà ad avere risposte  dalle amministrazioni pubbliche e ricorda che l’esposto presentato al Comando Polizia Edilizia sulla struttura metallica del locale Gone non abbia sortito alcun effetto anche dopo un sollecito e un successivo ricorso alla Polizia Roma Capitale. Osserva che quanto successo al parco Reggiani è paradigmatico di una politica urbanistica che rinuncia a governare il territorio in favore dei privati.

Paolo rileva come anche nel Parco di Veio ci siano mire di costruire anche  in zona archeologica da parte di un costruttore e come, anche a fronte di una documentazione fotografica presentata ai vigili, nulla sia successo. Stessa cosa per i cartelloni pubblicitari abusivi.

Marco Tolli risponde a Pirjo circa l’asilo nido al laghetto informando che si trattavdi una progetto della giunta Veltroni: dare un’area pubblica di verde in gestione ai privati con un bando di affidamento per attrezzare e mantenere il verde e la creazione di punti di ristoro. Ricorda inoltre che in Campidoglio è in corso una battaglia delle associazioni ambientaliste contro il tentativo di cementificare  l’agro romano.

L’Assemblea si chiude alle ore 20,00.

Inserisci le parole che vedi nella casella, nello stesso ordine e separate da uno spazio (Guida)